Benefici dello Startup Studio

Benefici dello Startup Studio

Abbiamo parlato di tantissime cose negli scorsi articoli e probabilmente te lo abbiamo anche accennato qua è la ma comunque riteniamo opportuno dedicare un articolo per spiegarti i benefici dello Startup Studio Model con più calma e con qualche dato alla mano.

Prima però, in caso tu volessi recuperare i vecchi articoli, ecco l’elenco completo delle scorse puntate dedicate agli Startup Studios così da evitarti di perdere il filo.

Bene, ora è il momento di riprendere il nostro viaggio, allaccia le cinture. Si parte!

Startup Studio Trends: successi e benefici

IL NUMERO DEGLI STARTUP STUDIO NEL MONDO
Partiamo da un numero quantitativo per poterti mostrare quanto questo Business Model si stia sviluppando sempre di più in tutto il mondo. 

Negli anni 90 il numero dei Venture Builders non raggiungeva nemmeno quello della decina. Questo sicuramente è dovuto al fatto che i primi Founders erano dei pionieri di questo modello in un mondo imprenditoriale dominato ancora del vecchio modo di fare impresa.

Dagli anni 90 fino ad arrivare ai giorni nostri c’è stata una vera e propria crescita esponenziale di Studios in tutto il mondo tanto che già nel 2014 si potevano contare quasi 200 Studios fondati (e ovviamente funzionanti).

A che punto siamo ora? Beh, non c’è da stupirsi troppo se ora nel 2021 il numero di Studios presenti nel mondo ha superato quota 500 arrivando a 560 Studios!

In Italia, ad esempio, ne abbiamo 8, non è un numero altissimo è vero, ma se pensi che nel 2017 c’eravamo solo noi di Mamazen, possiamo dire che in 5 anni c’è stata un crescita del 700% 😛

Ora che abbiamo censito il numero degli Studios nel mondo è il caso che tu capisca il perché di questa crescita, i motivi sono molti, cercherò di illustrarteli sotto forma di punti così che tu possa ricordateli meglio.

  • L’84% delle startup generate da uno Studio raggiungono un seed round.
  • Di queste, almeno il 72% arriva a un round si serie A, rispetto al 42% per le startup che seguono un percorso tradizionale. 
  • Nel complesso il 60% di tutte le startup partorite da uno Studio raggiungono un round di serie A.

Le Startup costituite da uno Studio sono molto più performanti di quelle costruite in maniera tradizionale, arrivano quasi sempre ad aprire un seed round e hanno quasi il doppio delle possibilità di arrivare a fare un round di serie A. Non è mica una cosa da poco.

Ma i benefici dello Startup Studio non sono finiti qua

Quelli che hai letto sopra sono solo alcuni dei benefici che questo modello può portare e ovviamente ce ne sono molti altri che scoprirai se continuerai a leggere.

L’EXIT RATE
L’Exit Rate è un parametro di valutazione che si basa sul numero degli investimenti effettuati da uno Studio rapportato al numero di Exit che le Startup generate hanno fatto.

Ebbene, anche in questo campo lo Studio sbaraglia ogni avversario: l’Exit Rate di uno Studio si attesta su una media del 16% con un massimo del 30%. Attualmente lo Studio che detiene il più alto Exit Rate è Betaworks che è appunto del 30%.

Ma qual è l’Exit Rate che invece detengono le Startup costruite al di fuori di uno Studio? Beh, non è per niente incoraggiante dato che si aggira attorno all’8%.

Ovviamente più lo Startup Studio è longevo più l’Exit Rate aumenta data la grande esperienza acquisita durante gli anni, Betaworks, infatti, è stato fondato nel 2007.

Per quanto riguarda l’Avarage time-to-Exit delle startup generate da uno Studio il quantitativo di tempo si attesta attorno ai 4,3 anni al contrario di quelle tradizionali il cui dato ammonta a 8 anni.

EXIT E VALUTAZIONE
Ovviamente il numero delle acquisizioni è nettamente superiore a quello delle IP quando si parla di Exit per un Startup. Quindi, è molto più probabile che una startup venga acquisita da una società più grande piuttosto che essa vada a farsi quotare in borsa come ha recentemente fatto Coinbase (attraverso appunto una IPO Initial Public Offer).

Ma c’è un dato che comunque vale la pena mostrarti: il numero di Startup generate da uno Studio che intraprendono un’Exit attraverso un’IPO è tre volte maggiore di quelle create in maniera tradizionale.

Per quanto riguarda le valutazioni:

  • Gli Startup Studio producono in media Exit a valori più alti: la valutazione mediana è di 74 milioni di dollari, rispetto ai 50 milioni di dollari per le Exit dai VC
  • Il tasso interno di rendimento – IRR – medio per uno Studio è del 53%, per una start-up tradizione del 21.3%

A caccia di Unicorni

Non siamo matti, in questo paragrafo c’entrano davvero gli unicorni e adesso ti spiegherò perché.

Nel linguaggio “Startupparo” Unicorno sta a significare una Startup che viene valutata più di 1 miliardo di dollari. Si hai capito bene, 1 miliardo di dollari.

Come puoi immaginare questo è un evento più unico che raro ed è per questo motivo che che tali startup vengono chiamate con questo nome. Eppure, nonostante la difficoltà, negli ultimi anni di unicorni se ne stanno trovando sempre di più. Bello vero?

Perché ti sto parlando di questo? Beh perché il 4% di tutti gli Unicorni conosciuti sono stati creati da TRE SOLI Startup Studio.

Diversi studi hanno creato startup-Unicorno già nei primi anni di vita: Science Inc. ad esempio ha creato Dollar Shave Club a meno di un anno dalla sua fondazione.

Ora che sei i benefici dello Startup Studio...

Possiamo passare al prossimo articolo no? E come al solito ecco un’anticipazione di quello che andrai a leggere nel nostro prossimo appuntamento: come si organizza il budget e il team di uno Studio.

Share this post

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email